Azienda vitivinicola a Gangi in Sicilia

foto-noi-950x520

Dove tutto ha origine.

Si narra che nel Medioevo i pellegrini provenienti dal Medio Oriente e diretti a Santiago di Compostela in Spagna, transitassero dalla Sicilia per raggiungere la Via Francigena, passando  proprio dal territorio di San Giaime (traduzione dialettale del nome spagnolo “Jaime“ con il quale veniva chiamato il Santo Spagnolo).
La leggenda vuole che tra i doni dei pellegrini, per la riconoscenza all’ospitalità dei locali, vi fosse, tra l’altro,
il vitigno Syrah proveniente dalla Persia.

La passione per questo vino si trasmise così per generazioni fino a Gaetano Cicco, nonno di Alessio, ed alla sua famiglia.

Solo dalla passione può nascere qualcosa di speciale.

La stessa passione che Alessio ha ereditato da nonno Gaetano durante le lunghe estati in Sicilia, quando, già da piccolo, apprendeva i tempi della vigna.

Studi e viaggi all’estero hanno aumentato la sua voglia di non rimanere ingabbiato negli stereotipi di una cultura agricola classica, rinforzando il suo desiderio di innovare ripartendo però dalle origini, dal “come si faceva una volta”.

Il sogno di libertà e bellezza di Alessio si concretizza così attraverso una viticultura intelligente che porta ad agire non per interessi lontani dai bisogni della vigna. In pratica niente vino “costruito“ secondo le esigenze dell’industria, bensì un vino naturale che restituisce dignità alla sua terra d’origine ed alla Sicilia intera.

Sicilia terra di storia, profumi, sapori e tradizioni. Terra unica al mondo come unico è il suo “eroico” Syrah di montagna “Tenuta San Giaime”!

Gianfranco Cordero

Gianfranco Cordero

Consulente Enologo di formazione presso la Scuola Enologica di Alba sin dal 1978. Assiste e collabora con numerose aziende vitivinicole di primaria importanza in tutto il territorio nazionale con alcune esperienze anche all’estero.

Collabora con la facoltà di Viticultura ed Enologia dell’Università di Torino ed è docente nei corsi dell’Associazione Italiana Sommelliers.

Il pensiero di Gianfranco può così sintetizzarsi:
“Un grande vino è il prodotto di un territorio eccezionale, interpretato da persone in grado di ascoltare le esigenze della vigna
e della cantina e dotate della giusta sensibilità per poter ottimizzate tempi e modalità delle lavorazioni”
.

Salvatore Cicco

La stagione della vendemmia è una fase cruciale dell’anno. Scandita da fatica, tradizione e passione.
Salvatore Cicco, imprenditore di professione e vignaiolo per passione, non manca mai questo appuntamento che tutti gli anni, in estate, lo riporta nella sua terra natia (Tenuta San Giaime a Gangi) a “sporcarsi le mani“.
Un impegno che condivide con tutta la famiglia, unendo antiche maestrie e nuove tecnologie per portare in tavola un vino senza compromessi. “Never second best”.

Franco Mastrandrea

Franco Mastrandrea è un fautore della naturalità del cibo e dei relativi processi di trasformazione dal seme al prodotto pronto in tavola. Dopo 30 anni di esperienza al fianco di enologi che hanno contribuito alla storia del vino in Italia, ha deciso di mettere a disposizione della famiglia tutte le conoscenze accumulate. Dalla sua passione nasce un vino “pulito“ per coloro che oltre al palato sono attenti alla propria salute

La famiglia Cicco

Da sinistra: Salvatore e Maria, i figli Ilaria e Alessio e la nipotina Carlotta